Scuola

Scuola

Scuola

L'istruzione in Italia è un "diritto-dovere": infatti esiste il diritto ad ottenere un'istruzione e l'obbligo di andare a scuola fino a 16 anni.

I minori stranieri hanno diritto ad essere iscritti a scuola. L'iscrizione viene fatta dai genitori o da chi esercita la tutela con le stesse regole previste per i minori italiani. L'iscrizione scolastica può avvenire in qualsiasi periodo dell'anno.

L'iscrizione non comporta alcuna segnalazione alle pubbliche autorità in caso di soggiorno non regolare di genitori o tutori.

Obbligo formativo

I minori possono lavorare solo dopo i 16 anni e dopo aver rispettato l'obbligo scolastico.

L'obbligo formativo è il dovere, ma soprattutto il diritto, di frequentare attività di formazione fino all'età di 18 anni. Tale obbligo finisce quando si ottiene il diploma di scuola superiore o una qualifica professionale.

I minori hanno l'obbligo di istruzione scolastica per dieci anni. Se il ragazzo decide di interrompere la scuola tra i 15 e i 18 anni può aderire a percorsi integrati di studio, seguire corsi di formazione professionale o lavorare con un contratto da apprendista.

- Inizio della pagina -
Il progetto Pratomigranti è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it